01Set
admin 0 Comment(s)
Una vita lontana da preoccupazioni e povertà. Storia di Rustam

Rustam ha 9 anni e un fratello più piccolo, Omer, di 7 anni. Fino ad agosto 2021, entrambi vivevano con la madre e il padre. Dopo l’instaurazione del regime talebano, però, il padre ha sviluppato una tossicodipendenza, ha abbandonato la sua famiglia e non è più tornato a casa. Ancora oggi non sanno dove si trovi e se sia ancora vivo (…)

Read More >>
30Ago
admin 0 Comment(s)
Lottare per la vita sempre. Storia di M. e di sua mamma N.

Quando, ad agosto 2021, i talebani riprendono il potere, chi può cerca di scappare e di arrivare in fretta in aeroporto con la speranza di poter salire sul primo volo umanitario. N. è una donna colta, lavora nell’ambito internazionale e ha in grembo una figlia che dovrebbe nascere a giorni; se dovessero rimanere in Afghanistan la loro stessa sopravvivenza sarebbe a rischio (…)

Read More >>
24Ago
admin 0 Comment(s)
Catapultate in un nuovo mondo. Storia di S. e H.

S. e H. sono sorelle e sono state evacuate dall’Afghanistan due anni fa con i genitori e le tre sorelle neo-maggiorenni. In Afghanistan avevano un tenore di vita privilegiata, soprattutto grazie al padre e al ruolo che ricopriva. Le ragazze più grandi frequentavano l’università, le bambine frequentavano la scuola e avevano una vita piena di amici, familiari, attività (…)

Read More >>
14Giu
admin 0 Comment(s)
Cos’è lo Zanshin Tech, l’arte marziale che insegna a difendersi dalle aggressioni nel mondo digitale

Lo Zanshin Tech è un’arte marziale digitale che attraverso attività pratiche svolte in presenza o online, permette a giovani e adulti di apprendere tecniche e strategie finalizzate a difendersi da qualsiasi aggressione nel mondo digitale: cyberbullismo, truffe, phishing, adescamento, ecc. Nello Zanshin Tech insegniamo a diventare “guerrieri digitali”: competenti, educati al rispetto e sempre pronti ad aiutare il prossimo nel momento del bisogno (…)

Read More >>
08Giu
admin 0 Comment(s)
Storia di Mohammadullah. Il diritto di sognare

Mohammadullah nasce nella provincia di Wardak, a sud di Kabul, è di etnia pashtun. Dal 1992, per una scheggia che lo ferisce alla schiena, perde l’uso delle gambe. Con le scuole inaccessibili a chi è in carrozzina, impara solo a leggere e scrivere. Per aiutare la famiglia, ripara biciclette, forature per lo più, e passa il tempo nel negozietto del padre, un rigattiere. Silenzioso e mite, sembra non avere ambizioni, rassegnato. Invece vorrebbe un negozio vero, dove fare l’imprenditore, incontrare gente, sentirsi parte del mondo. (…)

Read More >>
19Mag
admin 0 Comment(s)
Storia di Meena. La ricetta per la libertà

Quella per la cucina era sempre stata solo una passione per Meena, ma quando i Talebani sono tornati al potere In Afghanistan è stata proprio la cucina a salvarla. Prima dell’agosto 2021 Meena lavorava in un ufficio. Con il ritorno dei Talebani si è trovata da un giorno all’altro senza lavoro e senza soldi. Di fatto senza futuro. Ma non poteva e non voleva restare ferma. Attraverso il passaparola ha conosciuto i corsi di formazione e business per l’avviamento professionale organizzati da NOVE. (…)

Read More >>
11Mag
admin 0 Comment(s)
Sport e comunità: Il percorso di Carla con Sport4Equality

Carla è mamma di 4 ragazzi e ragazze. Tutti i suoi figli partecipano al progetto di Sport4Equality. La sua è una famiglia monoparentale e gestire i 4 figli per Carla è stancante, mentalmente e fisicamente. I suoi figli sono dislessici e con l’inizio delle superiori hanno dovuto faticare molto per non perdere il passo. Nonostante Carla non abbia mai praticato sport, non ha permesso ai figli di rinunciare alle attività sportive. (…)

Read More >>
20Apr
Editor Nove 0 Comment(s)
Sport e Genitorialità. Intervista con Margherita, psicologa del progetto Sport4equality

Margherita è una psicologa. All’interno del progetto Sport4Equality è responsabile della gestione e conduzione del percorso di sostegno alla genitorialità e di counseling psicologico per i genitori. Margherita si interfaccia con i genitori in una serie di incontri tematici relativi alla preadolescenza e all’adolescenza. Principalmente si affrontano i temi della comunicazione, dell’affettività e del rapporto con i pari (…)

Read More >>
13Mar
admin 0 Comment(s)
Senza istruzione non c’è futuro. La storia di Aida

“Quando mi sono sposata avevo dodici anni. Dopo la morte di mio padre, mia madre si è risposata e il suocero l’ha costretta a darmi in moglie un uomo di settantaquattro anni. Ero piccola e non mi ricordo molto di quel periodo. Volevo andare a scuola, mio marito era d’accordo, ma vivevamo in campagna e la scuola era lontana, così sono rimasta analfabeta” (…)

Read More >>
13Mar
admin 0 Comment(s)
Una speranza per i sogni. Storia di Mirwais

Mirwais, dodicenne, è nell’orfanotrofio di Kapisa da qualche anno. Suo padre è stato ucciso mentre combatteva contro i talebani. Un anno dopo anche la madre è morta a causa di una malattia, che Mirwais chiama “la malattia degli occhi gialli”, probabilmente una forma di epatite. Così descrive il suo stato familiare: “Mio padre è morto per la guerra, mia madre per la malattia, perciò sono senza padre e senza madre” (…)

Read More >>