Dignity – Il diritto di esistere

Donne, pace e sicurezza
Afghanistan, Kabul e province limitrofe.Beneficiari 2020-2021: 20. Beneficiari previsti 2022-23: 346 persone in condizione di povertà assoluta, in maggioranza donne e bambini.
Questo progetto è destinato a chi è stato privato della dignità a cui ogni essere umano ha diritto e sta per affogare tra le onde della catastrofe umanitaria più grande del mondo.
Dà priorità alle donne perché attualmente in Afghanistan alla popolazione femminile è vietato frequentare le scuole superiori, svolgere lavori prima consentiti, guidare e muoversi liberamente. Di conseguenza, le afghane più povere e prive di sostegno maschile per sopravvivere devono vendere il poco che hanno, affidarsi alla carità o fare debiti; finché la situazione precipita, lasciandole senza via di uscita. Povertà e disperazione contribuiscono ad aumentare tristi fenomeni, come bambine date in sposa per procurarsi i soldi con cui sfamare il resto della famiglia.
Dignity garantisce a donne, bambini, persone disabili e famiglie estremamente vulnerabili un sostegno ad hoc, formulato in base a capacità e attitudini di ognuno, divieti familiari, condizioni di salute, età e altri fattori determinanti.

Il sostegno può comprendere:

  • Contributi economici mensili per garantire la sussistenza;
  • Corsi di alfabetizzazione per adulte analfabete e minori mai andati a scuola;
  • Corsi scolastici informali che consentano alle ragazze di proseguire gli studi nonostante i divieti talebani;
  • Corsi mirati a trovare impiego;
  • Fornitura di competenze, equipaggiamento e materiale necessari ad avviare una piccola attività generatrice di reddito;
  • Cure mediche.

PARTNER OPERATIVI: Rabia Balkhi NGO.

DONATORI: Trust nel Nome della Donna.

Importo speso per la realizzazione del progetto

€ 664 ANNO 2020
€ 9.275 ANNO 2021