24Apr

Nei paesi che soffrono a causa della guerra o vivono in situazioni di post-conflitto come l’Afghanistan, a pagare il prezzo maggiore sono le categorie sociali più vulnerabili come le donne, gli anziani e le persone con disabilità”. A parlare è Alberto Cairo, socio di NOVE, responsabile dell’attuazione dei nostri programmi di riabilitazione fisica e reinserimento sociale in Afghanistan.

Il bilancio della collaborazione NOVE-ICRC

Nel 2023, grazie all’operato congiunto tra il Comitato Internazionale della Croce Rossa (ICRC/CICR) e NOVE, Caring Humans, in Afghanistan oltre 2.650 persone con paraplegia sono state curate a domicilio, con il coinvolgimento dei familiari, e sostenute nel processo verso l’autonomia.

E’ molto positivo il bilancio della collaborazione tra le due organizzazioni –allacciata nel 2022 e riconfermata nel 2024 – impegnate nel reinserimento sociale di afghani con disabilità e nell’assistenza domiciliare a quelli affetti da lesioni del midollo spinale.

Oltre la riabilitazione, l’obiettivo del reinserimento sociale 

 “Nel campo della disabilità, il lavoro di riabilitazione fisica non è che il primo passo: lo scopo finale deve essere il reinserimento sociale. Solo così l’intervento potrà considerarsi completo”, sottolinea Cairo, già Direttore del Programma Ortopedico per persone con disabilità del Comitato Internazionale di Croce Rossa (ICRC) in Afghanistan, dal 1990 al 2022.

Lo scorso anno, in tutto circa 4mila persone hanno beneficiato del programma di reinserimento sociale attraverso progetti di istruzione, corsi professionali, micro-finanza, lavoro e sport. Inoltre sono stati eseguiti lavori di adeguamento che hanno reso svariate abitazioni accessibili, fornite di acqua e dotate di servizi igienico-sanitari. Un altro risultato significativo, per quanto riguarda la parità di genere e l’accesso ai servizi socio-sanitari: il 40% dei beneficiari del programma sono donne.

Sport per la riabilitazione e l’inclusione

Come sempre lo sport si conferma un ottimo strumento di riabilitazione fisica e di inclusione sociale. Nel 2023 il progetto sportivo ha coinvolto oltre 800 atleti nel basket in carrozzina e nel calcetto. Sono stati organizzati due tornei nazionali di basket tra squadre provinciali – uno dei quali a Herat, nel palazzetto costruito dal CICR col contributo finanziario di NOVE – e dei corsi per arbitri e allenatori. In particolare NOVE ha finanziato la partecipazione della squadra nazionale afghana di basket in carrozzina in tre tornei internazionali in Thailandia e Cina, ottenendo ottimi risultati. 

Categories: Storie

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *